Forged Battalion, l’RTS che non ti aspetti

A volte ritornano. Fino a qualche mese fa il genere degli RTS (Real time Strategy) pareva prossimo all’estinzione, con pochi sviluppatori (perlopiù indipendenti) intenti a sviluppare giochi di questo tipo.

Con l’uscita, durante il 2017, di titoli del calibro di Dawn of WAR III, Halo Wars 2, Spellforce 3 e i vari annunci Microsoft riguardante un nuovo Age of Empires e la rimasterizzazione dei capitoli precedenti, la categoria dei giochi strategici in tempo reale pare invece vivere una seconda giovinezza.

Incoraggiati (probabilmente) da questa inversione di tendenza, la Petroglyph Games ha deciso di riprovarci. Dopo il discreto successo di 8-Bit Armies e delle sue espansioni, lancerà un nuovo titolo strategico prodotto da Team17: Forged Battalion.

Pubblicato come Early Access sulla piattaforma Steam il 16 gennaio, Forged Battalion è l’ennesimo atto di amore verso un genere, quello appunto degli strategici in tempo reale, nato proprio in parte dagli stessi Petroglyph: non dimentichiamo infatti che la società è stata fondata da ex-membri della ormai defunta Westwood Studios, storico sviluppatore che ha dato vita a saghe storiche quali Dune e Command & Conquer.

forgbat1
L’interfaccia e la schermata di gioco ricordano i grandi classici come Starcraft e Red Alert

Proprio a quest’ultimo titolo Forged Battalion sembra maggiormente ispirato: la raccolta delle risorse, la costruzione della base e la gestione dell’esercito sono praticamente identici a quanto visto nei vari Red Alert e simili, creando subito un senso di familiarità a chi è cresciuto giocando a queste saghe.

La vera novità introdotta risiede nella completa personalizzazione del proprio esercito, assemblabile a proprio piacimento e basato sulla combinazione di diversi elementi.

Ogni modalità di gioco (campagna, schermaglie e multiplayer) fornisce per ogni partita completata una serie di “punti tecnologia“, accumulabili e spendibili presso un albero tecnologico diviso in 3 step o “Tier“.

Tali punti possono essere spesi per acquistare il tipo di arma per ogni unità: come mitragliatrici, razzi, proiettili anticarro e così via, il tipo di “supporto” su cui montarle (cingoli, ruote, gambe robotizzate, etc..) ed eventuali potenziamenti.

forgedb2
La schermata di personalizzazione dell’esercito

Una volta scelti i vari elementi si dà un nome all’unità e questa è subito disponibile per essere schierata nel proprio esercito. Il limite è di 4 tipologie diverse di unità per fabbrica (barracks, fabbrica veicoli leggeri, pesanti e base aerea) oltre a vari potenziamenti per la base e per le superarmi.

Il gioco è ancora in fase di sviluppo, pertanto contiene soltanto 5 livelli della campagna e l’albero della tecnologia non completamente sbloccabile. Malgrado ciò il titolo mostra già dell’ottimo potenziale: i nostri dubbi risiedono nella qualità della campagna, per ora piuttosto acerba e con pochi spunti interessanti, e nel bilanciamento generale del gioco, ancora da limare e perfezionare causa anche della complessità del sistema di “customizzazione” così vasto e dettagliato.

Se siete amanti dei giochi di strategia classici e l’idea della personalizzazione più totale vi alletta, Forged Battalion è sicuramente un titolo che non deve mancare nella vostra libreria Steam.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: